Gruppo Romeo Gestioni – Blog su Wordpress

Profilo wordpress del Gruppo Romeo Gestioni SpA. Aggregatore di news e comunicati stampa

Pianificazione del sistema Paese e valorizzazione dei beni immobiliari secondo Alfredo Romeo

Romeo Gestioni e i beni immobili pubbliciNon c’è dubbio che all’Italia serva una visione strategica per tornare a crescere e per riuscire a valorizzare al massimo il proprio immenso patrimonio.
In questa sede, però, ci occuperemo solo dei beni immobiliari pubblici, un segmento decisivo nelle strategie politiche poiché la maggior parte degli enti preposti ha difficoltà nel trasformare un bene poco redditizio in un’opportunità di sviluppo, gestione ottimale del territorio e miglioramento dei servizi offerti alla cittadinanza.

Che non si tratti di una missione impossibile lo ha dimostrato Alfredo Romeo, perché con la Romeo Gestioni ha presentato progetti volti alla riqualificazione urbana (ad esempio l’Insula a Napoli), definito linee guida per la nascita di smart cities, e soprattutto ha portato avanti un modello gestionale efficace per la valutazione degli alloggi pubblici dei comuni e le dismissioni degli stessi, com’è avvenuto nel capoluogo campano.

Prima di tutto è opportuno distinguere fra i beni che concorrono alla realizzazione di investimenti infrastrutturali e quelli che possono essere valorizzati mediante Sgr, fondi immobiliari e Siiq, cioè strumenti di finanza immobiliare che servono a raccogliere fondi da investitori istituzionali italiani e stranieri, favorendo una migliore gestione degli asset.
Risorse e strumenti sono interdipendenti, questo elenco può dare un’idea complessiva di com’è strutturato il programma di valorizzazione del patrimonio: esistono norme specifiche univoche, è necessario usare mezzi di reperimento di risorse finanziarie (a tal fine è fondamentale la Cassa depositi e prestiti), successivamente avviene l’attivazione di procedure di evidenza pubblica per garantire la totale trasparenza e competitività nella dismissione dei beni messi sul mercato; è altresì indispensabile l’avvio di riforme strutturali nel segno dell’equità fiscale, poiché in tal modo è possibile attrarre investitori internazionali (istituzionali e non), una fase importante come quella dell’analisi di sostenibilità economica dei progetti, possibili grazie agli studi di fattibilità.
La fase seguente è la valutazione appropriata dei cespiti che saranno dismessi, per fare ciò servono criteri comparabili a livello internazionale, l’unica soluzione per essere realmente competitivi.

Le professionalità di riferimento del settore devono essere coinvolte in questo programma, poiché architetti e ingegneri possono fornire il proprio talento e dare un punto di vista innovativo sui progetti di valorizzazione di immobili.

Grazie al patrimonio pubblico, in conclusione, è possibile ridurre il debito pubblico e riportare il Paese sulla rotta dello sviluppo economico.

Fonte: La leva della valorizzazione per il patrimonio pubblico

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: