Gruppo Romeo Gestioni – Blog su Wordpress

Profilo wordpress del Gruppo Romeo Gestioni SpA. Aggregatore di news e comunicati stampa

Galleria di Via Toledo, la tragedia si poteva evitare

Galleria Toledo a NapoliUn grave incidente accaduto a Napoli accende il dibattito sulle responsabilità del Comune rispetto alla manutenzione di strade, palazzi e spazi pubblici in genere.

Quello che è successo, il crollo di un cornicione della Galleria di via Toledo che ha ferito un ragazzo di 14 anni, purtroppo defunto in ospedale il 9 luglio, ha spinto l’amministrazione comunale a lanciare un appello a commercianti e condominii per invitarli a occuparsi della bonifica e del risanamento del territorio.

L’intenzione è di responsabilizzare associazioni, imprenditori e potenziali mecenati che potrebbero intervenire per riqualificare il centro storico e altre aree urbane.

Il rischio di questa delibera, attualmente in preparazione, sta nel dare il via a processi dilettantistici, poco coerenti e difficilmente controllabili dalla stessa Amministrazione: per anni non si è investito nulla sul patrimonio pubblico, come si può pensare che qualcosa possa cambiare?

Il piano di Romeo Gestioni per la riqualifica

In precedenza l’impresa Romeo Gestioni aveva presentato un piano dettagliato di manutenzione preparato in base alle esigenze dei cittadini. Romeo è stato per anni gestore per conto di Palazzo San Giacomo e aveva calcolato un fabbisogno di 400 milioni di euro per la manutenzione complessiva della città.

Per fronteggiare le emergenze, tuttavia, sarebbe stato sufficiente investire 10 milioni all’anno ed evitare ciò che è accaduto alla Galleria di via Toledo, uno dei luoghi più frequentati da cittadini e turisti.
Purtroppo il Comune di Napoli non ha mostrato interesse fino a oggi e non ha nemmeno discusso il piano presentato da Romeo Gestioni nel 2012, il Progetto Insula, concepito per un’area specifica della città antistante al porto e comprendente un investimento di 5 milioni da parte di Romeo.

Quella zona è strategica poiché si trova di fronte agli sbarchi crocieristici, ha un forte impatto turistico e un’elevata visibilità. L’Amministrazione ha preferito non occuparsene salvo poi copiare alcune parti del progetto per risanare la zona di via Depretis che dovrebbe diventare il “Polo dello Shopping”.

Il punto è che la manutenzione urbana è un lavoro che richiede un’altissima professionalità, un’accurata programmazione e una verifica attenta dei lavori svolti, caratteristiche proprie delle aziende specializzate in gestione e valorizzazione degli immobili, ma a quanto pare sconosciute a chi in questo momento gestisce la cosa pubblica a Napoli.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: